Il neo Presidente Mario Macaluso ha scritto una lettera a tutti i soci dell’Associazione siciliana musica per l’uomo. La pubblichiamo:

Il direttivo dell’Associazione Siciliana Musica per l’Uomo mi ha eletto quale Presidente e con molta umiltà ho accettato. Sono certo che insieme vivremo una nuova esperienza associativa. Ho pensato di scrivervi questa lettera per condividere subito con voi alcuni progetti in attesa di incontrarci presto in presenza.

Anzitutto voglio ringraziare Franco Pollicino che mi ha preceduto nella carica di Presidente. A lui va un grazie sincero e affettuoso per l’impegno con cui ha guidato l’Associazione in questi anni. Un ringraziamento particolare da parte di tutti noi per la passione che ci ha trasmesso in ogni iniziativa che abbiamo portato avanti e per l’amicizia che ha promosso fra tutti i soci.

Nella prima riunione del Direttivo si è passati ad eleggere le altre cariche istituzionali. Livio è il vice presidente, Franco il Cassiere e Liana la segretaria.

Nel corso dell’incontro abbiamo riflettuto insieme sul futuro dell’Associazione. Tutti si è d’accordo su due punti:

  1. Bisogna dare vita a nuove e coinvolgenti iniziative
  2. E’ auspicabile che ogni socio porti avanti in prima persona (singolarmente o anche in piccoli gruppi) una iniziativa.

Su questa linea ogni membro del Direttivo ha già assunto alcuni impegni che vogliamo farvi conoscere.

Giancarlo si occuperà della vita associativa. Il suo sarà un compito strategico perché da esso dipendono tante cose: la vita dell’associazione, i progetti, le iniziative e persino le innovazioni che ci aiuteranno a camminare insieme anche con le giovani generazioni. Darà subito vita ad un gruppo whatsapp con tutti i soci per rinsaldare l’amicizia, far conoscere appuntamenti, iniziative e pensieri, condividere insieme il percorso associativo. Si occuperà della Sede dell’Associazione e curerà i rapporti con le Istituzioni.

Franco si occuperà dell’organizzazione. Possiede una grande esperienza organizzativa, maturata negli anni, che metterà a servizio dell’Associazione. Si dedicherà subito al Concorso intitolato a Maria Elisa Di Fatta. Accanto alla già coinvolgente e ottima iniziativa che vede arrivare a Cefalù gli studenti dei Conservatori si vorrebbe, infatti, dare al Concorso una novità: aprirlo ai giovani musicisti del territorio. In altre parole si dovrebbe dare vita ad una sezione del premio che ricorderà Maria Elisa attraverso quei ragazzi e quelle ragazze che nel territorio, come lo era lei, sono impegnati nel campo musicale.

Sofia si occuperà della comunicazione. Un’associazione deve sapere comunicare la sua vita ma anche i propri progetti. Forte della sua preparazione Sofia realizzerà subito alcuni video per far conoscere la nostra associazione ma anche per chiedere condivisione ai nostri progetti. I video saranno diffusi sui nostri canali social che presto saranno attivati. Sempre in ordine alla comunicazione si occuperà anche di ridisegnare il logo della nostra Associazione e nello stesso tempo progetterà un nuovo simbolo associativo ovvero un gonfalone da esporre nei nostri incontri.

Livio si occuperà della direzione artistica. In tal senso dovrà ideare e progettare eventi artistici e culturali da proporre, nei momenti particolari dell’anno, alle realtà istituzionali del nostro territorio. Veri e propri cartelloni di spettacoli, con artisti della nostra associazione e non, quindi anche con artisti al di fuori della nostra associazione in modo tale da poter valorizzare varietà di artisti del nostro territorio. MARIO Livio avrà anche la responsabilità di gestire la Corale “Maria Elisa Di Fatta”. Non ne sarà il Direttore ma si occuperà di promuovere il canto Corale della nostra associazione in tantissime altre modalità.

Liana si occuperà della cultura musicale. Promuoverà la partecipazione musicale fra i soci, sosterrà azioni musicali tese a qualificare il territorio, individuerà nuovi spazi per la fruizione e la produzione musicale, progetterà percorsi per la promozione della cultura musicale. In tal senso curerà i rapporti con le altre associazioni del territorio e guarderà con attenzione ai nuovi stili musicali per aprire la nostra associazione alle nuove frontiere della musica contemporanea.

Silvio si occuperà della dimensione ecclesiale. Fra le finalità della nostra associazione c’è la promozione dell’uomo. E’ necessario quindi dialogare con tutte le realtà che fanno promozione umana. In particolare Silvio coordinerà i rapporti con le parrocchie della nostra città, curerà le relazioni con gruppi, associazioni e movimenti ecclesiali. Favorirà inoltre l’incontro della nostra Associazione con quelle realtà diocesane che promuovono l’uomo e la sua identità.

Il sottoscritto si occuperà dell’innovazione. Realizzerà le pagine social dell’associazione e ne favorirà la comunicazione al loro interno. Studierà con i soci che lo vorranno la realizzazione di nuove iniziative che aprano l’associazione alle novità culturali. Favorirà fra i soci la ricerca di nuovi ambiti di impegno per servire sempre meglio il territorio con la nostra associazione. Si occuperà dei rapporti con la scuola.

Quando siamo nati 31 anni fa ci siamo dati un impegno: crescere con la musica per vivere i valori della vita, dell’amicizia e della verità. Ad oggi non abbiamo mai smarrito questa passione. I giorni di incertezza che viviamo si superano rimettendoci insieme in gioco attorno all’impegno che ha fatto nascere e vivere negli anni questa nostra Associazione.

Perché ciò accada si chiede ad ogni socio, nei limiti delle proprie disponibilità, di assumere un impegno concreto che si può portare avanti in due modi:

  1. Collaborando con un membro del direttivo su queste attività: vita associativa, organizzazione, comunicazione, direzione artistica, dimensione musicale, dimensione ecclesiale e innovazione.
  2. Proponendo una nuova iniziativa per l’Associazione nella quale ci si impegnerà in prima persona per la realizzazione.

A ognuno è chiesto di scegliere, quindi, se collaborare con un membro dei direttivo o impegnarsi in prima persona in una nuova iniziativa. Ognuno può fare conoscere la sua scelta anche in questo gruppo. In questo modo, nella prossima assemblea di associazione che faremo presto, avremo un quadro chiaro degli impegni che ognuno assume per il bene della nostra associazione.

Grazie per l’attenzione che avete riservato a questa lettera. A tutti giunga un saluto affettuoso.

Mario

Di Andrea