Diciassette soci fondatori si danno appuntamento presso lo studio del notaio Samuele Cassata per costituire l’Associazione siciliana musica per l’uomo. A sottoscrivere lo Statuto sono: Giuseppe Ilardo, Salvatore Di Fatta, Vincenzo Biondo, Giuseppe Rinaudo, Mario Macaluso, Tommaso Camilleri, Luigi Mirenda, Gioachino Provenza, Ildebrando D’Angelo, Franco Pollicino, Giuseppe Cortina, Giuseppe Testa, Calogero Carollo, Giuseppe Pitonzo, Andrea Cangelosi, Salvatore Cerami, Carmelita Gennuso. La Prima assemblea si riunisce presso lo studio del notaio Cassata. Vengono nominati all’unanimità: Ildebrando D’Angelo (direttore della corale), Giuseppe Ilardo (direttore artistico), Giuseppe Testa (direttore ensemblee strumentale), Salvatore Di Fatta, Mario Macaluso, Giuseppe Rinaudo, Carmelita Gennuso e Giuseppe Cortina (consiglieri). Assistente spirituale è Fra Vincenzo Biundo. Totò Di Fatta (nella foto) è il primo presidente. Vice è Mario Macaluso. Responsabile del consiglio dei revisori è Giuseppe Cortina. Membri sono Luigi Merenda e Giuseppe Pitonzo. Segretario è Calogero Carollo. Andrea Cangelosi è coordinatore dei corsi musicali.

Di Andrea